cerca
Dove
Emilia Romagna
Parma

OASI DI CRONOVILLA

Proposto da: FIAB Parma - Bicinsieme

Una pedalata facile in pianura, con tratti di sterrato.
Va bene qualunque bici con copertoncini adeguati ad affrontare tratti non tecnici di strade bianche. La natura quasi interamente pianeggiante del giro consente di usare anche bici senza cambio. Chi volesse venire in bici da corsa (sconsigliato), potrà camminare nei tratti sterrati e legare la bici all'ingresso dell'oasi, per proseguire a piedi.

Uscendo da Parma per via Budellungo, si raggiungerà Tortiano seguendo strade a basso traffico, quindi si proseguirà in direzione Traversetolo e, imboccata sulla sinistra Strada del Pradone, si raggiungerà l'Oasi di Cronovilla per strade secondarie, attraversando un breve tratto non asfaltato. All'interno dell'Oasi sarà possibile proseguire in bicicletta o a piedi tra laghi, boschi e prati.
L’area naturalistica di Cronovilla si estende per una superficie di 60 ettari sulla sponda sinistra del torrente Enza, immediatamente a monte dell'immissione del torrente Termina. Deve il proprio nome all'omonima fabbrica di orologi, fondata in quest'area nel 1876 dall’imprenditore Luigi Beccarelli; la fabbrica, alimentata a energia idroelettrica, fu chiusa nel 1911 e gli edifici adibiti a residenze private.

Il territorio fu anche sede di attività estrattive. Le cave di ghiaia dismesse vennero naturalmente riconvertite a laghi, alimentati dalla falda freatica dell'adiacente corso d'acqua; per l'elevato valore naturalistico e conservazionistico, il Comune di Traversetolo deliberò nel 2007 la destinazione dell'intera area a oasi naturalistica.
Dal 2012 l'Oasi di Cronovilla fa parte della Rete Natura 2000 come ZPS e SIC. Dal 2016 la gestione dell'area è stata affidata al WWF di Parma.
Con le sue 180 specie di uccelli, l'Oasi è un luogo particolarmente amato dai birdwatcher, che hanno a disposizione 22 capanni di osservazione (riservati ai tesserati). La fauna conta anche cervi, farfalle, libellule, coleotteri e altri insetti, nonchè numerose specie di anfibi e pesci. La vegetazione è quella tipica  dei corsi d'acqua emiliani. Si contano oltre 200 specie di fiori, fra cui varie specie di orchidee.
Rientro a Parma per Pranzo
Km 55 circa
capogita Alice 3293948863

Registrazione 1 euro soci, 3 euro non soci.
Bici in ordine, ruote gonfie, camera d'aria di scorta, casco vivamente consigliato.

La FIAB non è un agenzia turistica. I partecipanti sono tenuti a collaborare al buon andamento della pedalata e a rispettare il codice della strada. Chi lascia il gruppo deve avvisare il capogita e l'assicurazione non sarà più valida.Obbligatorio
 

Gita (1g) Da 40 a 60 km Facile