cerca
39047 santuario rupestre madonna delle grazie
Dove
Puglia
S. Marzano

Santuario Madonna delle Grazie a S. Marzano

17 marzo 2019

Santuario Madonna delle Grazie a S. Marzano”

Treno + Bici a cura di Fiab Bari RUOTALIBERA

 

ORARI

  • Raduno ore 7.45 Stazione Centrale, Piazza Moro, Bari

  • Partenza da Bari ore 8.15 con arrivo a Taranto ore 9.38

  • Rientro da Taranto ore 16.50 con arrivo a Bari alle ore 18.01

 

ISCRIZIONI

Si effettuano il 12 marzo presso la sede di Via Sabotino, n. 18 (20.30-22.00).Il costo dell’escursione, comprensivo di biglietti e assicurazione, è di € 20.00 per i soci e i per i non soci alla prima escursione. Capogita: Roccaldo Tinelli (338.3118834)

 

NOTE TECNICHE

  • Lunghezza del percorso in bicicletta: 55 KM Difficoltà: Media

  • E’ obbligatorio partecipare con biciclette in buona condizione, dotate di cambio e freni efficienti. Controllate la vostra bici in anticipo, munitevi di almeno una camera d’aria di riserva e del necessario per le riparazioni d’urgenza.

  • Colazione a sacco. Ognuno per sé e tutti per il capogita.

  • E’ consigliabile munirsi di mantellina per la pioggia e di un cambio di riserva.

  • Ricordate che il buon senso impone l’uso del casco e che il viaggiare in bici non ci esime dal rispetto dello codice della strada. Inoltre va rispettato il regolamento di gita.

  • L’associazione non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni a persone o cose che dovessero verificarsi nel corso della giornata. L’iscrizione costituisce autodenuncia di buone condizioni fisiche e mentali.

  • L’itinerario è a cura dell’associazione Fiab Bari RUOTALIBERA, con la collaborazione dell’Ufficio Trasporto Locale Puglia di Trenitalia.

 

ITINERARIO

 

Grazie alla disponibilità di don Cosimo, Maria Grazia Ribezzo ci guiderà verso lo splendido santuario alle porte di San Marzano di origini bizantine, anche se non risponde perfettamente agli schemi dei popoli dell’Oriente a causa delle conformazioni della roccia. La chiesa si affaccia su una lama del territorio, in uno splendido scenario di gravine; la lama profonda circa cinque metri nel punto più alto, suggestiva e particolare, è caratterizzata dalla presenza di molte grotte di varie dimensioni che si aprono sui costoni. La chiesa ipogea pare sia stata caratterizzata da diversi periodi di costruzione: il primo fino al secolo XV con la dedicazione a San Giorgio, il secondo dal XVI ai nostri giorni dedicato alla Madonna delle Grazie, anche se la chiesa viene ufficialmente citata in un documento del 1709. Oggi l’ipogeo ha una forma approssimativamente quadrangolare, dalle mura caratterizzate dalla presenza di segni che inducono a un mutevole scenario spaziale e liturgico. Infatti ci sono tre accessi diversi (oggi ristrutturati) due che si affacciano sulla lama e uno che collega l’ipogeo con la chiesa soprastante. L’elemento principale è l’affresco della Vergine con Bambino al quale fu attribuito un significato miracoloso. Al termine ci porteremo nella vicina gravina per una frugale colazione immersi nella natura. Quindi tutti in sella verso Taranto dove ci attende il treno per Bari. Da non perdere!!

Iscriviti a Fiab Bari Ruotalibera per il 2019.

Gita (1g) Da 40 a 60 km Medio