cerca
fino al 28 Aprile 2019
Dove
Umbria
Foligno – Spello – Assisi – Bevagna - Fonti del Clitunno - Spoleto

Assisi e Fonti del Clitumno

27–28 aprile 2019
Assisi e Fonti del Clitunno

Tipologia: Strade bianche
Difficoltà: Percorso con lievi dislivelli, facile
Lunghezza: 55 + 40 km
Dislivello: 450 + 250 mt
Trasporto: Treno + bici

1° giorno: Foligno – Spello – Assisi – Bevagna - Foligno
Una pedalata attraverso una delle zone più affascinanti e conosciute dell’Umbria dove le bellezze artistiche e culturali di Assisi e Spello si incontrano con il fascino dei paesaggi che stanno a cavallo tra la vetta del Monte Subasio e la pianura di Foligno.
Dalla stazione di Foligno si raggiunge Spello, attraversando il centro storico della cittadina con caratteristiche medioevali, ma con molte testimonianze di quando fu colonia romana. Andando verso Collepino si imbocca la Via degli Ulivi, uno dei tratti più suggestivi del percorso, con la strada che taglia a mezza costa la montagna per diversi chilometri e scorre in mezzo ad uno stupendo uliveto, conducendo fino a Capodacqua. Da Viole si sale verso Assisi, sempre con pendenze molto lievi, fino al centro ed alla Basilica di S. Francesco. Scendendo, ci si dirige verso Rivotorto e San Damiano, quindi verso Bevagna, per poi dirigersi verso Foligno, dove si pernotta.

2° giorno: Foligno - Fonti del Clitunno - Spoleto
L’itinerario del secondo giorno, che si sviluppa nella valle pianeggiante tra Trevi e Spoleto, sfrutta per molti chilometri la pista ciclabile che costeggia i torrenti Maroggia e Teverone ed è uno dei più facili e dei più piacevoli da pedalare. Il tracciato è prevalentemente pianeggiante e privo di traffico, anche quando abbandona la pista ciclabile, offre belle vedute su Trevi e i suoi uliveti (qui vicino, a Bovara, si trova l'ulivo più vecchio dell'Umbria), Pissignano e Spoleto.
Dopo aver visitato brevemente Foligno, ci si dirige verso Borgo Trevi, ai piedi di Trevi e di qui, per la via Faustana, in direzione di Spoleto. Nei pressi del torrente Maroggia si prende la strada ZTL che da aprile a settembre è interdetta al traffico e diventa una vera e propria strada a preferibilità ciclabile. Seguendo il torrente, si ammira, sulla sinistra il castello di Pissignano che si erge a mezza costa tra gli ulivi, dominando le sottostanti fonti del Clitunno. Quindi si imbocca la ciclabile vera e propria fino a San Venanzo, fino alle porte di Spoleto, che potremo visitare prima di riprendere il treno.


Accompagnatore: Beatrice

Tutte le info su:

www.facebook.com/events/295991467741671/

Weekend Oltre 80 km Medio