cerca
Alfonsino
Dove
Puglia
Brindisi

Il Castello Alfonsino di Brindisi

Proposto da: FIAB Bari - Ruotalibera

13 giugno 2021

Il Castello Alfonsino di Brindisi”

Treno + Bici a cura di RUOTALIBERA Bari

 

ORARI

  • Raduno ore 7,45 Stazione Centrale, Piazza Moro, Bari

  • Partenza da Bari ore 8.01 con arrivo a Carovigno ore 9.05

  • Rientro da Brindisi ore 17.50 con arrivo a Bari alle ore 19.16.

 

ISCRIZIONI

Si effettuano il 8 giugno presso la sede di Via Sabotino, n. 18 (20.30-22.00).Il costo dell’escursione, comprensivo di biglietti, visita guidata e assicurazione, è di € 21.00 per i soci e per i non soci alla prima escursione. Capogita: Roccaldo Tinelli ( 338-3118834 )

 

NOTE TECNICHE

  • Lunghezza del percorso in bicicletta: 50 KM Difficoltà: Bassa

  • E’ obbligatorio partecipare con biciclette in buona condizione, dotate di cambio e freni efficienti. Controllate la vostra bici in anticipo, munitevi di almeno una camera d’aria di riserva e del necessario per le riparazioni d’urgenza.

  • Ognuno per sé e tutti per il capogita.

  • E’ consigliabile munirsi di mantellina per la pioggia e di un cambio di riserva.

  • Ricordate che il buon senso impone l’uso del casco e che il viaggiare in bici non ci esime dal rispetto dello codice della strada. Inoltre va rispettato il regolamento di gita.

  • L’associazione non si assume alcuna responsabilità per incidenti e danni a persone o cose che dovessero verificarsi nel corso della giornata. L’iscrizione costituisce autodenuncia di buone condizioni fisiche e mentali.

  • L’itinerario è a cura dell’associazione RUOTALIBERA Bari, con la collaborazione dell’Ufficio Trasporto Locale di Bari delle Ferrovie dello Stato.

 

ITINERARIO

Dopo il lungo restauro che lo ha rimesso a nuovo, torniamo a visitare il Castello Alfonsino,. Le fortezze sull’isola di Sant’Andrea costituirono per secoli il baluardo dell’occidente innanzi all’espansionismo ottomano. Il pericolo turco fu, esplicitamente, alla base della regia decisione di fortificare adeguatamente Brindisi. Mentre i turchi erano ancora asserragliati in Otranto, nel febbraio del 1481 Ferrante d’Aragona dispose l’avvio dei lavori per la costruzione di una fortezza a guardia del porto di Brindisi. Nel 1485 Alfonso, duca di Calabria, trasformò il torrione di Ferrante in un vero e proprio castello. fu allora deciso l’isolamento della rocca col taglio dello scoglio e l’apertura di un canale. Il castello detto anche Castello rosso per il colore che assumono al tramonto  i conci di carparo con cui è costruito, è un capolavoro di architettura da difesa : la forma trapezoidale e le spesse mura lo hanno reso per anni inespugnabile. Nel 1558 si avviò la costruzione del Forte che si protrarrà per circa quarantasei anni con l’intervento di alcuni fra i più celebri architetti militari del tempo. Il canale aragonese si trasformò in una tranquilla darsena di collegamento fra nuova e antica struttura. Per unire anche un po' di attività fisica scenderemo a Carovigno e di lì raggiungeremo il Castello. Dopo la visita raggiungeremo la chiesa di S. Maria del casale e quindi Brindisi passando per il Monumento ai marinai e le Colonne traiane. Da non perdere

Prenotazione obbligatoria

Iscriviti a FIAB Bari Ruotalibera per il 2021!

Gita (1g) Da 40 a 60 km Facile Solo per soci FIAB