cerca

Pedalart Verdi e la sua terra  e PEDALANDO NELL'ITALIA DISEGNATA DALL'ACQUA

Proposto da: FIAB Parma - Bicinsieme

 

DOMENICA 22 MAGGIO PEDALART PR10 -VERDI E LA SUA TERRA -  PEDALANDO NELL'ITALIA DISEGNATA DALL'ACQUA.
Destinazione: Busseto              
Cartografia: cartine PedalArt N. PR 10
Orario Ritrovo: ore 08:15
Dove: Stazione Ferroviaria-Piazzale Carlo Alberto Dalla Chiesa
Partenza: ore 08:30; Orario Ritorno a Parma: ore 18:00.
Km: A/R 90
Difficoltà: media.
Descrizione: https://www.tourer.it/docs/Verdi.pdf
Il percorso porta a conoscere i luoghi dove il Maestro Verdi è nato, ha dimorato e ha scritto le sue famose opere.
Si esce da Parma con la pista ciclabile per Baganzola, all’altezza della foce del canale Abbeveratoia, dove c’è un impianto della Bonifica Parmense e in occasione della “Settimana della bicicletta lungo le vie d’acqua” nel Centenario della Bonifica, ci sarà la Presidente della Bonifica Parmense a fare un saluto ai partecipanti della pedalata ed un loro tecnico che spiegherà come è l’impianto e a cosa serve. Al termine della breve chiacchierata continueremo il nostro viaggio in direzione Viarolo, dove prenderemo la Ciclo-Taro. Superato il Comune di San Secondo arriveremo a Soragna, per poi dirigerci sulla Strada delle Piacentine (sterrata) che passa dalla corte omonima dove è stato girato il film 900 di Bertolucci e giungeremo a Roncole Verdi, piccola frazione di Busseto dove c’è la casa natale di Giuseppe Verdi, monumento nazionale dall’anno della sua morte 1901. Seguendo strade basse e pista ciclabile si raggiungerà Busseto, dove, nella piazza Verdi, potremo ammirare antiche botteghe, edifici storici e la Rocca duecentesca, sede del Municipio e del teatro Verdi. Sempre a Busseto è presente il Museo di Casa Barezzi, Villa Pallavicino dove nelle scuderie è ospitato dal 2013 il Museo dedicato a Renata Tebaldi. Il ritorno per Parma percorrerà le stesse strade.
 
Capigita: Andrea C.3331217747 E.mail: [email protected]
Elisabetta M. Cell:3405342488. Email: [email protected].
Registrazione: soci FIAB, 2 euro (ass. infortuni), non soci 4 euro (ass. infortuni e RC). 

CASCO VIVAMENTE CONSIGLIATO, BICI IN ORDINE E CAMERA D’ ARIA DI SCORTA. SI RACCOMANDA DI EVITARE GLI ASSEMBRAMENTI DURANTE GLI ATTRAVERSAMENTI E MANTENERE SEMPRE LE DISTANZE DI SICUREZZA, E DI PEDALARE IN FILA INDIANA. VA MANTENUTO IL DISTANZIAMENTO. 

IMPORTANTE: LA FIAB NON E' UNA AGENZIA VIAGGI. QUINDI TUTTI I PARTECIPANTI SONO CHIAMATI A CONTRIBUIRE ALLLA BUONA RIUSCITA DELLA GITA RISPETTANDO LE REGOLE DEL CODICE DELLA STRADA E LE INDICAZIONI DEL CAPOGITA. CHI DECIDE DIABBANDONARE IL GRUPPO DEVE AVVISARE IL CAPOGITA. LE COPERTURE ASSICURATIVE NON SARANNO PIU' VALIDE.

Gita (1g) Oltre 80 km Medio Settimana lungo le vie d'acqua